SENTIRE ASCOLTARE

Avorio Erotic Movie

Blues suonato con nerbo noise e acidità rock'n'roll come non se ne sentiva da tempo. Dopotutto non di pivellini si tratta, dato che i tre UltraviXen -- Alessio (chitarra, theremin, voce), Mr. Nunzio Jamaika (basso, voce) e "Fabulous" Carmelo (batteria e cori) -- erano parte integrante di quella "Catania come Seattle" con Jasminshock e Jerica's. Montatura giornalistica fino ad un certo punto, viste le release rumorose piovute dall'Etna e dintorni ai bei tempi e a quelle che continuano a vedere il sole (il sole?) sul versante orientale della Sicilia. Avorio Erotic Movie non disattende le premesse gettate anni addietro. Diretto, incompromissorio, sudato; vestito di pelle e borchie; irriverente e spasmodico; in parti uguali r'n'r, wave e post-punk, ma sempre e comunque illuridito da una patina grassa di noise come se ne produceva nel periodo aureo del Lower East Side, a occhio e croce un milione di anni fa. Il blues, si diceva. Di quello che puzza di piscio come il budello che immetteva al Cbgb's. Di quello che Boss Hog o la prima Blues Explosion si divertivano a stuprare e/o a riempire di merda prima di servirlo alle proprie audience. Proprio quel blues che sottostava ad ogni pezzo dei Jesus Lizard o che era contenuto in nuce all'intera produzione dei Pussy Galore. Non c'è sicuramente miglior modo per omaggiare Russ Meyer e festeggiare i 30 anni esatti dell'uscita di Beneath The Valley

Stefano Pifferi - Sentire Ascoltare