Punk-remixes con gli UltraviXen

Il Riskio Remix

Alle prese con "Il Riskio remix", versione alternativa dell'ultimo album degli Ultravixen.
Tra sperimentazioni e nomi più o meno importanti.

Quando sentiamo parlare di remix la nostra mente vola velocemente verso quell’ambiente elettronico che vede in collaborazioni e featuring di varia natura uno dei propri punti di forza.

Le icone del rock ci hanno abituati a far parlare di sé, il legame artista-traccia è forte e le conseguenze di questo fatto si protraggono ancora oggi: è difficile che una band decida di affidare il proprio lavoro in mani altrui, o se lo fanno, stanno bene attenti che la parte artistica del prodotto rimanga immutata.

Esistono tuttavia, nello sconfinato mondo delle produzioni rock, innumerevoli eccezioni.
Senza perderci in inutili elenchi, una delle ultime produzioni di questo tipo che più ha fatto parlare di sé è sicuramente Hai paura del buio [Reloaded] degli Afterhours, nel quale le venti tracce dell’omonimo e storico disco anni ’90 sono state stravolte e riscritte attraverso featuring con grandi nomi della scena nazionale (ma non solo).

Il caso di Il Riskio remix degli UltraviXen è simile fino ad un certo punto, nel senso che le tracce sono state remixate in fase postuma invece di essere riprodotte in toto. Da un certo punto di vista, si potrebbe assimilare il loro lavoro ad uno degli album a cui sono più affezionato: Reanimation dei Linkin Park. In questo senso, abbiamo un album base (Il Riskio, 2014) che è stato inviato in giro per l’Italia a diverse persone. Queste persone hanno stravolto le tracce modificando elementi esistenti e talvolta inserendone di nuovi, con un risultato che personalmente trovo molto interessante.

Se non sapete chi sono gli UltraviXen, vi basti sapere che nascono dalle ceneri dei Jasminshock (!!!) nel 2008, si definiscono Italian Avant Punk e sono di Catania. In pratica, siamo davanti ad una band di persone che calcano palchi da più o meno vent’anni. Tutta esperienza, fidatevi.

Il mio consiglio è quello di procurarvi l’album precedente (“Il Riskio”, 2014) per poi gustarvi appieno questa versione completamente remixata, uscita il primo ottobre per Wallace Records.

01 // Testa di morte feat. Bologna Violenta
02 // Acrobatici equilibri feat. John Lui
03 // Aguzzina feat. Nutype & Geo Johnson
04 // Le cose più belle feat. Matilde Davoli
05 // Velluto nero (destructured pussy) feat. Xabier Iriondo
06 // Fino all’ultimo respiro feat. Andy Trema
07 // Love is no pain feat. Gianluca Bartolo
08 // Sparami sulla spiaggia (off muziek) feat. Giulio Ragno Favero
09 // Terra elettrificata feat. Pola

Purtroppo non ci è stato concesso alcun brano da incorporare in questa segnalazione, se volete ascoltare qualcosa lo trovate su sentireascoltare.com.

http://www.bebeap.it/24265-punk-remixes-gli-ultravixen.html

Christian Paganelli - be.Beap - Webrock Magazine